Nach unten
Glockenguss

Una nuova campana per il castello di Heinfels

Era un giorno speciale per la "Regina della Val Pusteria": Il 12 luglio la campana dell'angelo custode è stata fusa nella fonderia Grassmayr di Innsbruck. Questa è la continuazione dell'antica tradizione delle campane del castello.

La prima campana del 1451 fu realizzata da Erasmus Haydel da Lienz. Fino alla chiusura della cappella alla fine del XVIII secolo, le campane sono state documentate nel parco storico del castello, dopo di che la traccia è andata perduta.  Da notare che nel 1868 la campana di San Lorenzo di Castel Heinfels fu prestata a Oberlienz, dove ancora oggi si trova nel campanile della chiesa e può essere suonata solo a mano.

La nuova campana di Heinfels è stata fusa insieme ad altre tredici campane destinate alle parrocchie delle Filippine, della Cina e della Romania, alla congregazione ortodossa rumena di Vienna o alla chiesa gesuita di Innsbruck. La nuova campana dell'angelo custode - una fondazione del presidente dell'associazione museale Josef Steinringer - ha un peso di circa 165 kg con un diametro di 63 cm e adorna la scritta "Da Dio si pensa che il suo angelo veglierà su di te". Il motivo raffigura un angelo custode disegnato dalla figlia del fondatore, Elisabeth Steinringer. Anche prima della fusione, il suono della campana è stato sintonizzato con gli altri rintocchi delle chiese Heinfels di San Pietro e Paolo e di Sant'Antonio. Dopo la consacrazione della campana, la cui data esatta sarà annunciata, la campana suonerà dal Castello di Heinfels ogni domenica sera, la domenica dell'Angelo Custode e al Patriso (San Lorenzo, 10 agosto).